Università Cattolica del Sacro Cuore

LT Linguaggi dei media - Laboratorio di Creazione scenica

Laboratorio di Creazione Scenica
Dott. FRANCESCA GENTILE 

DOCENTE

Francesca Gentile. Esperta nell’utilizzo delle pratiche teatrali all’interno dei processi formativi. Dottore di ricerca sulle esperienze del teatro di gruppo e della creazione collettiva. Membro del comitato scientifico del Corso di Alta Formazione per Operatori di Teatro Sociale e di Comunità. Da anni realizza progetti di teatro sociale in contesti differenti (scuole, università, enti del terzo settore…).

 

OBIETTIVO DEL CORSO E RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI

Il laboratorio ha come obiettivo la sperimentazione di creazioni sceniche (ideazione, progettazione, prove, realizzazione) a partire da uno specifico tema di lavoro.
Grazie al processo laboratoriale, gli studenti:

  • conosceranno la pluralità di linguaggi alla base della creazione scenica e gli elementi di base della composizione drammaturgica;
  • osserveranno le dinamiche proprie di un processo di creazione scenica collettiva le i ruoli e le funzioni necessarie alla realizzazione;
  • riconosceranno l’influenza delle dimensioni cognitive, emotive, relazionali sulle pratiche creative e performative;
  • utilizzeranno i differenti canali espressivi e comunicativi propri della pratica teatrale;
  • praticheranno un processo creativo e produttivo di gruppo, attraversando tutte le fasi, dall’ideazione, alla progettazione, alla realizzazione;
  • comporranno testi drammaturgici autonomi a partire dalla ricerca, selezione critica e rielaborazione di materiali inerenti il tema di lavoro;
  • assumeranno in maniera critica l’incidenza della responsabilità individuale sul successo dell’esito creativo collettivo.

 

CONTENUTI
Il lavoro di creazione scenica collettiva nell’a.a. 2020/2021 affronterà il tema del futuro dei corpi e del contatto fisico. 

“STAI LONTANO DA ME!”

Non hanno il coraggio di dirlo. Tanto meno di imporlo. Per fermare il COVID occorre proibire qualsiasi contatto umano. Non con gli estranei. Ma con i congiunti e con chi ci si vuol congiungere. Baci, abbracci, strette di mano, balli, giochi, tenerezze, coccole, tutto ciò che supera il metro va eliminato. La vera salvezza ora e sempre è la distanza fisica. Che bisogno c'è del corpo? Perché rischiare di infettarci? C'è un meraviglioso strumento che ci permette ad ogni ora, in ogni istante, di stare vicini, vicinissimi a chi amiamo. L'amore smart può colmare delle nostre immagini, dei nostri racconti, delle nostre storie, dei nostri pensieri chi vogliamo, e amiamo. Nello schermo, con lo schermo, per lo schermo tutto il mondo è nelle nostre mani… No?

DIDATTICA

Ciascun incontro di laboratorio prevede un lavoro di training (individuale e di gruppo) funzionale alla sperimentazione del lavoro attorale, ed un lavoro improvvisativo e di creazione scenica funzionale alla realizzazione dello spettacolo finale.
Attraverso la creazione di performance, ciascun partecipante ha la possibilità di mettere alla prova le proprie abilità performative e, sulla base di queste, di assumere uno specifico ruolo nell’elaborazione dell’esito finale.
Il laboratorio prevede pertanto che:

  • ciascun partecipante elabori a piccolo gruppo un corto sul tema annuale;
  • a partire dai corti prodotti e dalle improvvisazioni svolte in laboratorio tutti i partecipanti prendano parte allo spettacolo finale.

Si cercherà di mantenere questa articolazione, pensata per una realizzazione in presenza, anche qualora il corso venisse svolto interamente a distanza. In tal caso si cercherà di tutelare il più possibile la dimensione di creazione collettiva propria del laboratorio e la sperimentazione di pratiche comunicative non verbali, facendole interagire con i codici propri del linguaggio video e con gli strumenti della comunicazione digitale. Si valuterà, se possibile, la possibilità di realizzare parte del percorso in contesti all’aperto.

Sia l’attività didattica, sia le forme di controllo dell’apprendimento, in itinere e finale, saranno assicurate anche “in remoto”, attraverso la piattaforma BlackBoard di Ateneo, la piattaforma Microsoft Teams e gli eventuali altri strumenti previsti e comunicati in avvio di corso, in modo da garantire il pieno raggiungimento degli obiettivi formativi previsti nei piani di studio e, contestualmente, la piena sicurezza degli studenti.

METODO E CRITERI DI VALUTAZIONE

Data la natura del laboratorio, oggetto di valutazione in itinere saranno la partecipazione attiva e propositiva dei partecipanti e le improvvisazioni in sottogruppi. Si prenderanno in considerazione le competenze sviluppate in relazione allo svolgimento del percorso e la realizzazione del prodotto spettacolare finale. Al fine della valutazione finale, si terrà conto anche della presenza.

 

CALENDARIO
Il primo incontro di laboratorio avverrà a distanza lunedì 16 novembre dalle ore 10.30 alle ore 12.30. In quell’occasione verranno comunicate le modalità di svolgimento delle successive lezioni e verranno valutate con i partecipanti eventuali modifiche al calendario.


Le date ipotizzate per i successivi incontri sono.

novembre 2020: lunedì 23 e 30 – Ore 10.30-12.30
marzo 2021: lunedì 8 e 22 – Ore 10.30-12.30
aprile 2021: lunedì 12 e 26 – Ore 10.30-12.30
maggio 2021: lunedì 3 – Ore 10.30-12.30

Lo spettacolo è previsto, salvo variazioni che verranno tempestivamente comunicate, per lunedì 17 maggio 2021.