Università Cattolica del Sacro Cuore

«La Resistenza bresciana»

 25 aprile 2020

Disponibili nelle pagine dell’Archivio storico i trentadue numeri della rivista La Resistenza bresciana pubblicati originariamente dal 1970 al 2001


Le pubblicazioni digitali, Sezione Fonti a stampa, dell'Archivio storico si arricchiscono in aprile di un’importantissima  raccolta di documenti: i trentadue numeri della rivista «La Resistenza bresciana» editi fra il 1970 e il 2001 dall’Istituto Storico della Resistenza Bresciana.
Prosegue così l’attività di digitalizzazione delle fonti (a stampa e archivistiche) e la loro libera messa a disposizione sul sito, un impegno per il quale l’Archivio storico investe non poche delle sue energie (e delle sue risorse).
È facile comprendere che intendiamo onorare una scadenza anniversaria importante: sono passati infatti cinquant’anni dalla pubblicazione nel tardo aprile del 1970 del primo numero della rivista, il cui mese di "datazione" sarà sempre rappresentato dall'aprile di tutti gli anni a seguire.
Mettiamo a disposizione in un file PDF (per ottenere una adeguata leggibilità) la copertina, l’indice dei contenuti ed il colophon di questo primo numero che sono proposti di seguito come piccole immagini.

Copertina Indice Colophon

Nella pagina del colophon (di tutti i numeri) sono reperibili le notizie relative alla sede dell'Istituto, alla tipografia che ha stampato la rivista e ai suoi direttori.
A proposito della sede dell’Istituto Storico della Resistenza Bresciana segnaliamo che dalla sua prima sede di via Tosio 12 (registrata sino alla pubblicazione del n. 6, apr. 1975) si passa alla sede di via Gabriele Rosa 39 (registrata dal n. 7, apr. 1976) che non sarà più abbandonata e che a tutt’oggi costituisce la sede dell’Archivio storico della Resistenza bresciana e dell’Età contemporanea.
A proposito della tipografia segnaliamo che i primi 16 numeri (apr. 1970-apr. 1985) sono stati stampati dalla Tipografia Editrice «Aldo Manuzio» di San Martino Buon Albergo (Verona); che il numero 17 (apr. 1986) e i numeri dal 23 al 30 (apr. 1993-apr. 1999) sono stati stampati dalla Tipografia «La Nuova Cartografica» di Brescia; che i numeri dal 18 al 20 (apr. 1987-apr. 1989) sono stati stampati dalla «Tipolitografia Queriniana» di Brescia; che i numeri 21 e 22 (apr. 1990-apr.1991) sono stati stampati dalla «Tipografia La Cittadina» di Darfo Boario Terme; che i numeri 31 e 32 (apr. 2000-apr. 2001), infine, sono stati stampati dalla «Tipografia Camuna», sede di Brescia.
A proposito del Direttore e del Direttore responsabile segnaliamo che a partire dal n. 5 (apr. 1974) sino all’ultimo numero (apr. 2001) essi sono Dario Morelli e Giannetto Valzelli, Registrazione n. 7/1974 del 20.03.1974 presso il Tribunale di Brescia.
Il carattere tipografico scelto per il primo numero (una “variante” minima del Book Antiqua, e come poteva essere diversamente visto il nome della prima tipografia!) si è sostanzialmente mantenuto invariato sino alla stampa dell’ultimo numero.
I  trentadue numeri della rivista, 1 (apr. 1970)–32 (apr. 2001), sono perciò da oggi 25 aprile 2020 consultabili (e scaricabili) sul nostro sito.
Oltre agli indici analitici curati da Rolando Anni, responsabile scientifico dell’Archivio storico della Resistenza bresciana e dell’Età contemporanea, il sito mette anche a disposizione il testo introduttivo  alla raccolta della rivista scritto per l’occasione dallo stesso autore. 
La diffusione della rivista nelle biblioteche locali, regionali, nazionali e internazionali è verificabile attraverso i link ai loro OPAC che di seguito riportiamo: ① Opac delle Biblioteche dell’Università Cattolica ② Opac della Rete Bibliotecaria Bresciana e Cremonese RBBC  ③ Opac del Servizio Bibliotecario Nazionale SBN ④ Opac dell'Online Computer Library Center WorldCat WorldCat.