Università Cattolica del Sacro Cuore

Il mondo del lavoro: quale accesso terminologico per il lavoratore/immigrato straniero?

Relazioni e atti di convegni

L'oggetto del presente contributo concerne la trasmissione del sapere specialistico e l'accesso che viene dato ai locutori non nativi. Abbiamo preso come riferimento il dominio del lavoro, e la terminologia che ne deriva, visti attraverso l'analisi di una serie di diversi siti italiani attinenti a questo settore. Per alcuni attori sociali ed economici abbiamo analizzato anche il materiale esistente in forma cartacea che viene proposto ai lavoratori migranti, è il caso per esempio dell'INAIL, della NIDIL e della UIL. Il lavoro rappresenta un elemento fondamentale nella vita di ogni individuo, una delle principali garanzie per la piena partecipazione di ogni cittadino alla vita sociale ed economica di un paese. Il settore su cui ci siamo focalizzati è caratterizzato da un vocabolario tecnico specifico, spesso di difficile comprensione, in modo particolare se i destinatari sono dei non nativi arrivati da poco sul territorio nazionale. Attraverso una serie di parametri, siamo passati ad analizzare gli strumenti esistenti nei siti degli attori sociali ed economici selezionati, per poi mettere a confronto questi dati con la situazione della Francia, prendendo in considerazione il sito del Pôle Emploi.

Contributo presente in in Terminologie: testi, discorsi e modalità di accesso alle conoscenze specialistiche, GLAT Genova 2012, ISBN 2-908849-24-0, pp. 123-135.

Autore: Patrizia Guasco

Anno: 2012