Università Cattolica del Sacro Cuore

2015. Family mode. Narrazioni fotografiche dall'archivio #DG FAMILY

Con il progetto #DGFAMILY, Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno invitato gli utenti delle varie piattaforme digitali a raccontare la propria famiglia, di ieri e di oggi, grazie a dei ritratti fotografici. Unico requisito richiesto era che l'immagine fosse in linea con le campagne pubblicitarie del marchio.

Migliaia di utenti hanno risposto a questa chiamata, regalando uno spaccato della loro famiglia: sono state caricate sul sito www.dgfamily.com circa 3.000 immagini provenienti da tutto il mondo. I cinque Paesi che hanno dimostrato una reazione più forte al progetto sono nell'ordine Italia, Stati Uniti, Russia, Regno Unito e Giappone. Immagini che fanno sognare, sorridere, ricordare. Immagini che ci uniscono virtualmente.

Modacult, con Dolce&Gabbana, ha catalogato e analizzato tutto il materiale per offrirne una analisi che vada al di là della dimensione virtuale. La famiglia, infatti, è un valore universale, riconosciuto da tutte le culture e trasversale, ma in molteplici sembianze e variazioni; rappresentarla equivale ad entrare ad un territorio noto e sconosciuto nello stesso tempo.

Per catturare (e valorizzare) una tale ricchezza, è necessario un approccio trasversale, seguire prospettive mutevoli, ricostruire dettagli carichi d’individualità e di emotività. 
Gli archivi fotografici in genere, e quelli famigliari nello specifico, hanno la peculiarità di possedere sia un ruolo documentario sia un valore sociale: non solo attestano quali differenti forme di famiglia si siano storicamente manifestate, ma ne rivelano anche l'orizzonte dei valori, ossia ciò cui le diverse culture hanno dato importanza e visibilità nel corso del tempo.

Le foto della community #DGFAMILY rappresentano dei veri e propri documenti - monumenti. Non semplici tracce, ma dispositivi che, se opportunamente studiati e valorizzati, permetteranno di ricostruire scenari e tendenze della famiglia nel mondo di oggi.