Università Cattolica del Sacro Cuore

Vestirsi di sogni

volume

Libri

Moda e modernità

Un classico degli studi sulla moda, un punto di riferimento che trascende i confini disciplinari ed esprime la consapevolezza che la moda è un fenomeno così complesso da non poter essere esaminato in un’unica prospettiva. Uno sguardo sulla moda a tutto tondo: dai dati storici al commento su fatti di costume di varie epoche, dai richiami artistici all’indagine dei legami tra la moda e alcune categorie classiche della sociologia come il genere, l’identità e la classe sociale.

La decisione di pubblicare il testo di Elizabeth Wilson, ormai considerato un classico degli studi sulla moda, risponde ad un crescente interesse per questo fenomeno che, anche nel nostro Paese, si sta velocemente affermando grazie al contributo di studiosi provenienti da varie discipline: sociologia, semiotica, storia, critica d'arte e psicanalisi. In quest'ottica, il volume di Wilson è sicuramente un punto di riferimento poiché, da un lato, trascende i confini disciplinari, dall'altro esprime la consapevolezza che la moda è un fenomeno così complesso da non poter essere esaminato in un'unica prospettiva.
Lo sguardo di Wilson sulla moda è infatti a tutto tondo: spazia dai dati storici al commento su fatti di costume di varie epoche, dai richiami artistici all'indagine dei legami tra la moda e alcune categorie classiche della sociologia come il genere, l'identità e la classe sociale. Nello scorrere veloce delle pagine, presentati con una prosa vivace e dottamente intrigante, tutti questi temi si incrociano continuamente restituendo un quadro complicato, ma allo stesso tempo nitido e preciso, di un fenomeno culturale che più di altri incarna il doppio binario su cui si snoda l'esistenza umana, continuamente a cavallo tra realtà e sogno, necessità e libertà, concretezza e magia.
Pur costituendo un testo fondamentale per tutti gli studiosi di moda, Vestirsi di sogni non è un libro per addetti ai lavori; la prosa brillante di Wilson, scrittrice oltre che studiosa, ricca di riferimenti dotti ma nutrita anche di cultura popolare, fa di questo testo una lettura interessante e utile per tutti quelli che si interrogano sui significati nascosti e spesso inconsci dell'abito e sul ruolo che la moda, dalla più tradizionale alla più bizzarra, svolge nella vita sociale.

Elizabeth Wilson è visiting professor di Cultural Studies al London College of Fashion, University of the Arts. È autrice di numerose pubblicazioni sia accademiche, tra cui Bohemians: The Glamorous Outcasts e The Contradictions of Culture: Cities, Culture, Women, sia di narrativa, tra cui The Twilight Hour.


Lucia Ruggerone è docente di Sociologia della comunicazione nella Facoltà di Scienze della Formazione e membro del Consiglio direttivo del Centro per lo studio della moda e della produzione culturale dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

 

Autore: Di Elizabeth Wilson (a cura di) Lucia Ruggero

Collana: PRODURRE CULTURA, CREARE COMUNICAZIONE

Anno: 2008