Università Cattolica del Sacro Cuore

Attività di ricerca

Assumendo come quadro di riferimento la prospettiva della psicologia culturale e, più di recente, le elaborazioni teoriche che pongono a tema il ruolo svolto dal contesto interattivo nello sviluppo psicologico, il C.R.I.d.e.e. fin dalle sue origini ha approfondito, attraverso la ricerca empirica e la riflessione teorica, i temi delle teorie dello sviluppo, dei processi di insegnamento e apprendimento e dello sviluppo cognitivo e psicolinguistico del bambino e li ha coniugati allo studio dell’impatto che le nuove tecnologie della comunicazione hanno oggi sull’educazione e più in generale sulla società.

Nel corso degli anni, tuttavia, l'attività di indagine scientifica dei collaboratori del C.R.I.d.e.e. si è aperta all'approfondimento di ulteriori aspetti della psicologia dell'educazione e dell'età evolutiva, considerando temi propri della psicologia sociale dello sviluppo e della psicologia clinica dello sviluppo.

Attualmente la ricerca promossa dal C.R.I.d.e.e. si articola in una molteplicità di filoni di studio che interessano le seguenti aree tematiche:

Sviluppo cognitivo ed emotivo

  • le competenze cognitive e sociali nella prima infanzia
  • gli stili cognitivi, la metacognizione e le tecnologie informatiche
  • le competenze matematiche nel bambino
  • le nuove teorie della mente
  • l'alfabetizzazione e il metalinguaggio
  • la psicologia culturale: il pensiero narrativo, la narrazione delle emozioni, l'autobiografia e la costruzione del sé

Sviluppo psico-sociale

  • fattori di rischio e fattori di protezione dello sviluppo
  • genitorialità e sviluppo
  • i legami di attaccamento e le teorie della mente
  • il comportamento prosociale e l'empatia
  • i disturbi del comportamento e il bullismo
  • l'abuso e il maltrattamento ai danni dei bambini
  • le narrazioni di eventi traumatici

Psicologia dell'educazione e della formazione

  • la creatività e i processi di insegnamento e di apprendimento
  • la comunicazione non verbale, la psicomotricità, la gestione della relazione di aiuto
  • l'integrazione e l'inserimento dei portatori di handicap
  • le nuove professionalità socio-educative
  • la formazione; multimedialità e formazione; valutazione della formazione
  • i disturbi dell’apprendimento
  • il disagio scolastico

Il C.R.I.d.e.e. conduce la sua attività di studio in costante cooperazione e dialogo con studiosi eminenti, ed enti di ricerca nazionali ed esteri.